Quasi 1300 atleti alla Cardacrucca 2018 - vincono BORGNOLO e LUALDI

sabato 8 ottobre 2016

CRONACHE GARA

Ore 8, parte al via l'edizione tre della Cardacrucca, giunta alla quarta edizione (la prima era la numero zero); effettivamente lo diciamo per convenzione, visto che il primo runner che si presenta al banchetto delle iscrizioni, lo fa alle 7.21.
Nonostante le piogge del giorno prima, il percorso ha tenuto alla perfezione, l'aria è più fresca e si sente, una leggere nebbiolina e mano a mano che passano i minuti, l'oratorio di Tornavento si pullula di atleti; qualcuno fa una cappatina alla piazzetta, per cercare di intravedere il panorama, o per osservare la scalinata di arrivo che porterà a termine la fatica di giornata.
Le iscrizioni procedono senza intoppi, le 700 magliette, finiscono pressapoco alle ore 8.30, per gli atleti a seguire, una riduzione del prezzo dell'iscrizione.
Mentre la maggior parte si sta scaldando lungo la strada che porta a Tornavento, parte alle 9.15 la minipodistica, che conta una ventina di giovani leve.


Circa 1200 metri del percorso: dalla partenza del lungo verso la dogana austro-ungarica, giro di boa e ritorno verso la piazzetta di Tornavento; il più veloce è Gabriele Secci, seguito da Matteo Varini e Davide Irritano; la ragazza più veloce Martina Speciale, seguita da Maria Boscolo e Martina Dalboni.

Alle ore 9.30 in punto, il presidente Enea Zampini spara il colpo che dà il via alla Cardacrucca 2016: la schiera di runners competitivi e non si avvia verso la dogana Austro-Ungarica, per poi immergersi nel parco del Ticino e nei suoi reperti storici.


Già al quarto chilometro si forma un duo al comando, Caldiroli-Vasi che precede di una ventina di secondi Garavaglia; al sesto posto Landoni, che effettuerà il giro corto.

In campo femminile, Sabina Ambrosetti è alla ricerca del tris e precede di poco Melissa Ragonesi.

Al chilometro 7,5 la deviazione porta il lungo verso il sentiero olfattivo e alla discesa verso il fiume Ticino, mentre il corto taglia verso la dogana Austro-Ungarica e all'arrivo in piazza di Tornavento.

Il più veloce di tutti è NICOLO' LANDONI, che con il tempo di 30'53" conquista il successo sulla gara corta di 8,76 km, migliorando il quarto tempo di sempre della manifestazione corta, ottenuto nel 2014, di oltre 40 secondi.


Al secondo posto, staccato di quasi quattro minuto, arriva MICHELE MERLO, con il tempo di 34'35"


Al terzo posto troviamo STEFANO RE, con il tempo di 35'04"


In campo femminile, vittoria bis per FRANCESCA BARONE, nona assoluta con il tempo di 37'13", seconda di giornata ERIKA ZANELLA in 41'00" che batte sul rettilineo d'arrivo ELISA ROSSINI in 41'03".

Nel percorso lungo, FABIO CALDIROLI aumenta progressivamente il suo vantaggio, spingendo sull'acceleratore, arrivando a sfiorare il record del tracciato.


Sugli ultimi gradini letteralmente vola e conquista i 14,83 km della Cardacrucca 2016 con il tempo di 50'57" a trenta secondi netti dal record di Gattoni del 2015 e inserendo il suo nome al secondo posto della Hall-of Fame della gara.

Al secondo posto assoluto, un grande ANTONIO VASI, che fa tris di secondi posti nelle ultime tre edizioni e giunge al traguardo con il tempo di 52'43".


Terza piazza per MARCO GARAVAGLIA, che riesce a resistere al ritorno degli avversari e a concludere con il tempo di 53'14".


A seguire, AMOS BIANCHI in 53'22", MATTEO BOSCO in 53'32", GIORGIO BUZZI in 53'57", SIMONE ZANDRI in 54'48", STEFANO MORIGGI in 56'08", FABRIZIO POLI in 56'17", FERNANDO COLTRO in 56'31" e LUKE ROBERT in 56'31".

In campo femminile, SABINA AMBROSETTI taglia il traguardo come prima donna in 18a posizione assoluta, con il tempo di 59'42"; per lei è il tris, visto che si è aggiudicata la vittoria alle edizioni 2014 e 2015; conquista anche la seconda posizione nella hall-of-fame, migliorando il tempo dell'anno scorso di 8 secondi.


Al secondo posto, un'arrembante MELISSA RAGONESI, che riesce a contenere il distacco dalla vincitrice e conclude la gara con il tempo di 1h00'15".


Al terzo posto di giornata, MONICA PILLA, che conclude la gara in 1h02'32".


Poi a seguire, BARBARA MERLO in 1h04'39", ANGIOLA CONTE in 1h06'09", MARIA LUISA MORELLI in 1h07'20", CRISTINA GUZZI in 1h07'29" e MONICA RICCARDI in 1h09'40".

Poi a seguire tutti gli altri runners competitivi e non; per la lunga competitiva registriamo 173 atleti, per la competitiva più del doppio e per la non competitiva altrettanto, per un totale di 1053 atleti. Ma quello che più conta, aldilà dei numeri, sono stati i sorrisi degli atleti al traguardo, contenti di aver trascorso una giornata negli splendidi percorsi del parco del Ticino.

A seguire la premiazione degli atleti. Per i gruppi, trionfa la PODISTICA MEZZANESE con 38 iscritti, seguita da HELIRUNNERS con 27 iscritti, PODISTICA CASTANESE con 26 iscritti, CARDATLETICA con 24 iscritti e ATLETICA SAN MARCO con 21 iscritti.


Ecco i vari podi di giornata







Foto a cura di DARIO ANTONINI (clicca qui) e di EO IPSO COMUNICAZIONE.

A seguire, articolo di ringraziamento per tutti i nostri sponsor e per ci ci ha aiutato all'ottima riuscita della manifestazione.

Nessun commento:

Posta un commento